“Solo Nero Expo” – 15/18 Settembre 2017- Teatro Sociale della Concordia

A4g

“Solo Nero Expo” è un percorso di dodici tappe, visitabile dal 15 al 18 Settembre 2017, presso il Teatro Sociale della Concordia, durante il weekend dell’Antica Fiera di Portomaggiore

I ragazzi dello staff hanno realizzato una galleria d’arte, per trasmettere un messaggio, un’emozione, una storia. Durante “Solo Nero Expo” sono stati esposti dodici disegni e dodici fotografie, realizzati appositamente dagli artisti partecipanti a tema dei dodici racconti del libro. 

 

 

Guarda la galleria fotografica

Questo slideshow richiede JavaScript.

(https://giuliazuuzsangiorgi.com/…/ordina-la-tua-copia-di-s…/)

 

©giuliazuuzsangiorgi.com

 

Annunci

‘The Look Into It’ #BehanceProject by ValentinaBamboli

unnamed

unnamed

THERE’S A SMALL LIGHT INTO YOUR EYES, IT’S A LIGHT ELUSIVE AND RESTLESS, INDOMITY AND PROVOCATING… THE LOOK INTO IT.

https://www.behance.net/gallery/52081889/THE-LOOK-INTO-IT

©Photography and words ValentinaBamboli– All rights reserved

©giuliazuuzsangiorgi.com

Ordina la tua copia di ‘SoloNero’

https://www.youtube.com/watch?v=MMeUfXCBzGs

Le persone non sono mai come sembrano.

Ci sono quelle che vivono ossessionate da particolari, da dettagli insignificanti. Magari sono le stesse persone che poi non danno importanza a piccoli gesti, ai segnali che ricevono dal mondo circostante. Oppure ci sono quelle perennemente distratte, immerse in una realtà parallela, incomprensibile da tutti gli altri, che però non si lasciano sfuggire nulla, che notano ogni minimo cambiamento, ogni svolta. Ci sono persone cattive che sembrano buone e buoni che sembravo cattivi. Alcuni ispirano fiducia incondizionata e sono i primi a pugnalarti alle spalle. 02cdf86c-7b22-4974-992b-e7b1edb4f82enAltri, di cui si dubita sempre, sono i più sinceri.

“Solo Nero” è una raccolta di storie, storie di persone particolari, emotivamente e psicologicamente instabili, in situazioni spiacevoli, tragiche, estreme. Alcune sono puramente inventate, altre, quelle che preferisco, sono ispirate a personaggi reali. Sono storie brevi, piuttosto semplici, dove le persone muoiono, si perdono nel buio più totale, fanno i conti con le crudeltà degli altri, ma anche con la perfidia del proprio essere. Perché non sempre i nemici sono estranei o distanti, spesso si trovano più vicini di quanto si creda, nella propria schiera di amici, nella propria famiglia o peggio, nel proprio inconscio.

Ordina ora la tua copia cartacea –>http://amzn.eu/hqikrm8

Scarica il formato eBook Kindle –>http://amzn.eu/b3zvk2H

Leggi l’intervista su dianoratinti.it –> http://www.dianoratinti.it/intervista-giulia-sangiorgi/

©2017Amazon.com

©2017giuliazuuzsangiorgi.com

16990465_10212148962628683_398816874_o

Le 4 regole che chi scrive dovrebbe sempre rispettare

Delle buone capacità di scrittura, come ogni abilità professionale, non si acquisiscono in breve tempo o con troppa facilità. Certo, si può essere portati per una tipologia specifica di scrittura, avere una propensione verso tematiche particolari o scegliere di cimentarsi in alcuni rami specifici; tuttavia è necessario studiare le tecniche giuste, seguire regole relazionate a ciò che si vuole scrivere e al pubblico di destinazione, e fare pratica prima di potersi definire buoni scrittori.

Ci sono alcune regole però che sono fondamentali per chiunque scriva di qualsiasi argomento, che all’interno di un testo possono fare davvero la differenza. Se chi scrive ignora queste regole generali, allora potrebbe imbattersi consapevolmente in conseguenze negative. Vediamo quali sono tali regole e perché sono così importanti per poter scrive qualcosa che sia di buona qualità.

writer

1- Sintesi

Dare spiegazioni, descrivere e motivare, restando sintetici. A molti capita spesso di allungare troppo il discorso, di perdere il filo o aggiungere troppi particolari di minore importanza. E’ molto importante fare attenzione a mantenere un giusto equilibrio, in caso contrario può succedere di annoiare il lettore, appesantire il testo inutilmente e ridurre le possibilità di apprezzamento dei contenuti.

2- Chiarezza

Quando si racconta qualcosa, semplice o articolato che sia, è bene spiegarlo in modo comprensibile. Quindi, la seconda regola è la chiarezza. E per chiarezza si intende un’esposizione limpida dei contenuti, mantenendo il rigore richiesto dalle tipologie di scrittura e dagli argomenti descritti. Chi legge deve potersi fare un’idea del contenuto fin dalle prime righe e non “perdersi”mai all’interno del testo.

3-Linguaggio

Sembra una regola banale e scontata, in realtà è la più importante. E’ universale e va rispettata in tutti i casi possibili di scrittura. Il linguaggio è il mezzo primario tramite il quale si realizza un testo, per cui è d’obbligo prestare attenzione al lessico, alla terminologia e fare un uso corretto della grammatica. Se nel testo ricorrono parecchi errori, è chiaro che la qualità del prodotto diminuisce notevolmente.

4- Non strafare

Aumentare l’enfasi, usare un linguaggio troppo articolato, esagerare andando oltre i criteri prestabiliti non è un buon modo di scrivere. Spesso si rischia di cadere nel ridicolo o dare l’impressione di non saper esporre il contenuto, di non saper gestire in modo calibrato un testo. Chi opta per soluzioni troppo elaborate spesso danneggia la propria immagine, passando per qualcuno che vorrebbe dimostrare a tutti i costi di avere maggiori competenze di altri. Per questo è bene evitare di strafare, al contrario cercare di essere il più possibile umili e professionali.

 

©Giulia Sangiorgi-All rights reserved
©Image by http://www.beinglatino.us and http://www.worldwebcontentwriters.com